Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Protezione Civile

Contatta il nostro ufficio

 

Orario apertura:8:30 - 13:00

Giorni: dal Lunedì al Sabato

 

Dirigente

foto non disponibile

Xxxxxx Yyyyyy

Dati del dirigente non disponibili

 

ULTIMI TERREMOTI

  • 2019-10-15 23:46:46 UTC - Magnitude(ML) 1.4 - Stretto di Messina (Reggio di Calabria, Messina)
  • 2019-10-15 23:45:47 UTC - Magnitude(ML) 1.7 - Costa Calabra sud-occidentale (Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio di Calabria)
  • 2019-10-15 22:00:27 UTC - Magnitude(ML) 1.1 - 3 km SE Monte Cavallo (MC)

Rischio idrogeologico

Fase di Attenzione

Indicatori evento Bollettino della SORU con previsione di criticità moderata conseguente alla possibilità di fasi temporalesche intense
Il sindaco - Attiva il Presidio Operativo;
- Stabilisce le comunicazioni con i Sindaci dei comuni limitrofi, le strutture operative locali presenti sul territorio, la Prefettura - UTG, la Provincia e la Regione, garantendo l’acquisizione delle informazioni attraverso la verifica dei collegamenti telefonici e fax e, se  possibile, e-mail con la Regione e con la Prefettura - UTG per la ricezione dei bollettini/avvisi di allertamento e di altre comunicazioni provenienti dalle strutture operative presenti sul territorio.
Il responsabile della P.C. Comunale - Invia le squadre del Presidio Territoriale (tecnici e volontari) per un eventuale monitoraggio sul posto dei punti critici;
- Verifica lo stato degli eventuali mezzi di comunicazione sonora e visiva;
- Pone in preavviso una quota del personale;
Il Referente della funzione di supporto 1, Tecnica e di Pianificazione: – Responsabile del Presidio Operativo - Analizza, in continuo contatto con i tecnici della SORU, i dati ricevuti inerenti al monitoraggio meteorologico ed idropluviometrico e quindi provvede, sulla base delle informazioni ricevute, all’ aggiornamento dello scenario di evento e del suo evolversi;
- Valuta le informazioni ricevute dai Presidi Territoriali per il monitoraggio dei punti critici;
- Pone in preavviso una quota del personale.
Comunicazioni alla popolazione in questa fase non è previsto il coinvolgimento degli abitanti del Comune, ma per far fronte ad eventuali allarmismi, generati da comunicazioni al di fuori della gestione comunale, si possono diramare comunque gli avvisi sulla situazione in atto tramite staffette altoparlanti.
Termine fase - In seguito alla comunicazione da parte della SORU del Bollettino con previsione di criticità elevata conseguente alla possibilità di fasi temporalesche intense – passaggio fase successiva;
- In seguito al peggioramento della situazione nei punti critici monitorati dai Presidi territoriali – passaggio fase successiva;
- A ricostituirsi di una condizione di normalità di tutti gli indicatori di evento con il ritorno alla fase di pre - allerta.